Nisa Leyla

Nisa Leyla - Turchia


1972

Pace


Ancora una volta un massacro, ma ancora in piedi

sono viva poiché c'è una speranza


Mi angoscia come essere viva

dopo Auschwitz

la prima guerra mondiale

niente è cambiato

la seconda guerra mondiale

e sempre un Vietnam


Le mie pene crescono costantemente

Le mie pene crescono costantemente


Io ero Hitler, bruciavo gli ebrei -

ho ammazzato i nativi nel Vietnam

e i bambini lattanti a Gaza

Sono diventata americana -

ho ucciso sempre, posso uccidere ancora


Sono un essere umano e sto in piedi, una ballata

di libertà sembra essere la mia rivelazione

- sto in piedi poiché c'è una speranza

Compongo poesia sono una poetessa barbara

disegno quadri con le margherite -

ho le mie regole le mie costituzioni

Io sono il mondo che aspira alla pace

ma ancora adatta ogni cosa alla guerra


Io sto aspettando la pace

Io sto aspettando la pace