Erina Çoku

Erina Çoku  -  Albania

Tirana, 1980

.

Confessione


Spero di vederti presto - disse lui.

Dev'esserci un posto sulla luna - dissi io.

Mi fissò - io fissai lui.

Perduti entrambi - incoraggiati a perderci.


Si allontanò - i suoi occhi rimasero.

Io me ne andai portandomi il suo sguardo.

I suoi occhi sono qui - lontano il suo corpo.

Forse gli manca quell'occhio nell'occhio.


Partì ed io partii. I suoi occhi rubati.

Ho peccato - lo devo confessare.

E come un confessore io devo rivelare.


Mi dichiaro colpevole per aver rubato.

Ne ho - più o meno - il diritto?

Per confessare ho bisogno del suo corpo.



Aspettami


Verrò.

Vicino.

Silenzio.

Ci appartiene.


Parole.

Lascia che io le trovi.

Te le dirò.

I neologismi che io voglio scoprire.


Verrò senza trovare il perché.

Dalla solitudine?

Dall'amore?

Dal tempo?

Perché?


Aspettami senza trovare il perché.

Dalla solitudine.

Dall'amore.

Dal tempo.

Perché.