Kuei-shien Lee

Kuei-shien Lee - Taiwan


Nato nel 1937, è autore di numerosi libri, saggi, poesia, traduzioni. .

Trasfusione


Risucchiato dal mio corpo il sangue
è trasfuso nella vena di qualcuno
diventando nuova armoniosa corrente

Il mio sangue comincia a circolare
in un altro corpo nel corpo sconosciuto
di una persona in un posto sconosciuto

da qualche parte

Come fiori che sbocciano freschi
sul pendio solitario fiorisce
nel mio cuore una indicibile bellezza

Da qualche parte in un posto sconosciuto
c'è anche una trasfusione su larga scala
dai corpi degli assassinati in massa

Trasfusione di sangue nella terra desolata
dove non sorge il sole -
tingere invano una mappa rossa frammentaria

Dall'Asia al Medio Oriente

dall'Africa all'America latina
una goccia uno schizzo di sangue
non è che un petalo volato via nel vento




Torre


L'ora del tramonto si avvicina -

una vasta oscurità crepuscolare

gettano i boschi lontano dietro la torre

Le tue mani delicate cercano la sorgente

che dietro lo specchio d'acqua è rivelata

come un sentiero appartato di una stagione inattesa

Come la torre circondata dall'oscurità

una quieta vita è qui sospesa eterna

come se - magari - da una fonte profonda

gli alberi salissero verso il cielo della sera

Quando la luce del sole scolora e si smorza lontano

il crepuscolo cade avanti ai tuoi piedi

Sì - la tua ombra deve crescere

e la tua mano delicata che cerca

deve anche erigere una torre solitaria



Cercando il Paradiso


Dopo il crollo delle case

ci sono le tende -

cosa ci sarà dopo le tende...

Dopo gli adulti che si ammalano e muoiono

ci sono i bambini -

cosa ci sarà dopo i bambini...

Dopo il governo che viene accusato

c'è il partito di opposizione -

cosa ci sarà dopo l'opposizione...

Dopo i disastri causati dal terremoto

c'è il tifone -

cosa ci sarà dopo il tifone...



Pappagallo


"Il mio padrone è gentile con me!"

Il mio padrone mi insegna questa sola parola

"Il mio padrone è gentile con me!"

Giorno e notte io mi esercito con questa parola

Ogni visitatore che viene, io strillo

"Il mio padrone è gentile con me!"

Il mio padrone è così compiaciuto

che mi dà buon cibo e bevande

e invita molti visitatori ad apprezzare

il mio essere pronto e intelligente

Magari una volta piuttosto eccitato

il mio padrone mi dice

"Parla pure di quel che vuoi"

Del tutto fedelmente io ripeto

"Il mio padrone è gentile con me!"



Uccelli stanziali


Stanno ancora in prigione i miei amici

Loro non emulano gli uccelli migratori

inseguendo stagioni di libertà

cercando un posto nuovo adatto a loro

e vorrebbero piuttosto ritornare

alla loro debole patria

Stanno ancora in prigione i miei amici

Abbassano le ali per diventare

uccelli stanziali dell'afasia

rinunciando al linguaggio

alla loro memoria di sopra il livello del mare

degli esercizi di volo alla deriva

e vorrebbero piuttosto ruminare

sulla debolezza della loro patria

Stanno ancora in prigione i miei amici




Uccelli che volano in alto


In macchina il bambino

di sei anni mi ripete

di fare attenzione agli uccelli

che volano sopra davanti...

Dopo un po' mi dice ancora

che ci sono le farfalle

- attenzione alle farfalle

a non metterle sotto...

Non preoccuparti rispondo

se mi accorgo delle formiche

fermerò la macchina

lasciando che lente attraversino...

Allora i microbi...

sussurra con ansia

- allora i microbi

come evitarli